TERZA TAPPA

DA ZERVÒ (SANATORIO) A TREPITÒ



ALTITUDINE: minima 760 m., massima 1158 m.
TEMPO DI PERCORRENZA: 4/5 ore
DIFFICOLTA': E
SEGNAVIA: rosso-bianco-rosso
APPOGGI: albergo, ristorante, trattorie, alimentari a Trepitò
INTERSEZIONE CON STRADE ASFALTATE:
1) incrocio SS 112 al Crocefisso dello Zillastro;
2) strada Molochio-Trepitò a m.400 dall'incrocio con la strada di cresta.


Ad un centinaio di metri dal Sanatorio (m.1158), lungo la strada sterrata che scende verso Santa Cristina d'Aspromonte, si piega a destra per immettersi nel sentiero che si snoda dolcemente tra i boschi superando, di tanto in tanto, ruscelli dalle limpide acque.

Ben presto si raggiungono e si attraversano le pinete di Piano dello Zillastro (m.1099) caratterizzate da ampie vie tagliafuoco e dal Casello Forestale Zillastro che si lascia sulla sinistra prima di intercettare la Statale 112 che collega Bovalino (mare Jonio) a Bagnara Calabra (mare Tirreno) nel punto in cui un grande Crocefisso veglia sui viandanti (m.1050).

Si attraversa l'asfalto e si riprende il sentiero che si snoda nel bosco passando accanto al monumento che ricorda i caduti dello scontro tra le truppe italiane del battaglione Nembo e quelle canadesi nel corso dell'ultimo conflitto. Si prosegue poi in pianura per alcune centinaia di metri, costeggiando fittissime pinete, fino a quando il sentiero scende repentinamente, in uno scenario di primordiale bellezza, fino alla valle dell'Uomo Morto (m. 760) caratterizzata da rigogliosa vegetazione favorita da un eccezionale microclima.

Si supera la fiumara, che corre in fondo alla valle tra la folta vegetazione e, dopo averla costeggiata per un breve tratto, si risale per la località Serro Lungo fino ad intersecare la strada asfaltata che scende a Molochio. Tutt'intorno il bosco di Trepitò (m.1016).

Per chi intende sostare: si segue l'asfalto fino al villaggio Trepitò e al belvedere di monte Caturella (m. 917) da dove, con un solo sguardo, si abbraccia la Piana di Gioia Tauro con gli innumerevoli paesi in essa adagiati e, in lontananza le isole Eolie. Nei pressi del villaggio è possibile allestire il campo o pernottare in albergo. Si può anche consumare il pasto in trattoria.

Facebook